Abbiamo 25 visitatori online

Immagine del logo Sulla Strada di Annibale

FIAT 500 VDA...gli amici cinquecentisti d'epoca

Cari amici cinquecentisti d'epoca ecco a voi un pò della mia storia e quindi del raduno per FIAT 500 d'epoca e derivate Sulla Strada di Annibale

Passano 27 lunghi anni dal 1965 ma alla fine la mia prima FIAT 500 d'epoca arriva. E' una FIAT 500 tipo R dalle forme poco più squadrate delle sorelle di mamma FIAT che l'avevano preceduta. Per me è comunque amore a prima vista e Gina, questo era il suo nome, rimarrà per l'appunto il primo amore quello che non si scorda mai. Quando ci siamo incontrati, a onor del vero, non era molto in forma nonostante l'età non avanzata, ma a quello si rimediò facilmente con una cura a base di meccanico e carrozziere. Cura che riportò la Gina ai fasti e alle glorie che meritava così bene, ma così bene, che più di un amico sosteneva che andavo sempre a piedi invece di usare la Gina per non rovinarla. Ma queste si sà sono solo voci che girano, malignità, dicerie di paese.

Due anni dopo aver conosciuto la Gina e averla portata (non poco) in giro a vedere amiche e sorelle - peregrinando tra raduni e sagre - mi decido e ci iscriviamo al FIAT 500 Club Italia ; era il 1994 e mi diedero la tessera n°1655.

Massimo Allegri Coordinatore FIAT 500 Club Italia per la Valle d'Aosta

La Gina - purtroppo per lei - aveva in famiglia una concorrente imbattibile che avevo sposato 5 anni prima e che a metà del 1995 diede alla luce il Gian, mio figlio. Nonostante le pressioni inizialmente riuscii a resistere ma, alla fine, dovetti cedere e la Gina si sacrificò per far posto ad una FIAT 500 giardiniera che la famiglia più numerosa reclamava a gran voce. All'inizio non fu facile abituarsi all'idea di non vedere più la Gina sottocasa, ma era comunque inutile sfogarsi sull'ultima arrivata che d'altronde colpe non ne aveva. Anzi passati i primi momenti (duri) è stato proprio con lei, Bluemoon - il cinquino lungo - che ho maturato tante altre bellissime esperienze nel mondo dei cinquecentisti e a cui devo tanti bei ricordi.

Era comunque un segnale, il richiamo di una voce che arriva dritta al cuore.

Nel 1999 il sacrificio è però di nuovo inevitabile, tocca comprare la casa. Stavolta non cerco neanche di resistere al triste destino e saluto Bluemoon che onorevolmente offre il suo più che onesto contributo.
Purtroppo dopo pochi mesi saluto anche la moglie e a questo punto la casa e...lasciamo perdere.

Ero oramai quasi convinto che Gina e Bluemoon dovessero rimanere i dolci e meravigliosi ricordi degli amori di gioventù quando un amico mi regalò, si avete proprio letto bene, mi regalò una FIAT 500 R. Non ci riuscivo a credere ma era così, erano passati 6 anni e avevo di nuovo un cinquino. Certo aveva visto sicuramente tempi migliori ma era un cinquino. Un cinquino che mi aveva fatto rinascere dentro passioni mai sopite che ritornavano prepotentemente a galla. Purtroppo non avevo in quel momento la fiducia necessaria in me stesso e, per evitare di farmi facili promesse, mi limitai a restaurarla e mi separai da lei senza sapere neanche come si chiamasse, unico caso nella mia vita di cinquecentista.
Era comunque un segnale, il richiamo di una voce che arriva dritta al cuore.

Il 2005 arrivò alla fine dei suoi giorni e non ci fu bisogno di aspettare che passasse anche il 2006. Ormai ero deciso a riprovarci e fu proprio quell'anno che incontrai la FIAT 500 L compagna ancora oggi della mia vita di cinquecentista, la Senzanome.

Dopo aver maturato altre esperienze, tra la Senzanome e i raduni, nel 2008 divento Coordinatore Fiduciario FIAT 500 Club Italia1 per la Valle d'Aosta con lo scopo di fare conoscere tutte le nostre amate FIAT 500 d'epoca anche in valle. Mi ritrovo quindi con altri appassionati e amici della FIAT 500 d'epoca deciso a costruire una giornata di festa per cinquecentisti e, dopo discussioni chilometriche e chilometriche vicissitudini, finalmente arriva il momento tanto atteso... nel 2009 organizzo nel mio paese natale La Thuile il 1° raduno per FIAT 500 d'epoca e derivate "Sulla Strada di Annibale".
E' il 1° raduno, anzi è la prima manifestazione che organizzo, l'emozione è tanta e le 28 splendide FIAT 500 d'epoca e derivate che arrivano e si iscrivono a me sembrano centinaia da quanto sono contento e felice. Sembra un sogno, una favola che i cinquecentisti partecipanti al raduno rendono reale e meravigliosa. L'appuntamento con la manifestazione è quindi per l'anno successivo con tante nuove idee e nuovi amici del cinquino d'epoca.

Il 2°raduno per FIAT 500 d'epoca e derivate "Sulla Strada di Annibale" si svolge dunque - come da copione - a La Thuile l'anno dopo. E' il 2010 e io esulto nuovamente perchè gli iscritti sono 44 gatti, anzi no, 44 stupende e meravigliose FIAT 500 d'epoca e derivate arrivate da tutta Italia, addirittura una anche dalla Svizzera. Ridiamo e scherziamo per tutto il weekend fra trasferimenti, aperitivi, cene e gite in compagnia passando insieme momenti davvero indimenticabili. Anche questa volta si arriva alla fine - contenti e felici - con l'unica amara sensazione che il tempo passi sempre troppo in fretta quando ti diverti con gli amici e la tua FIAT 500 d'epoca.

Siamo giunti per adesso alla fine di questo racconto breve della mia vita con le FIAT 500 d'epoca, avete conosciuto la Gina, Bluemoon, la Senzanome e la loro storia unita alla mia che ci ha accompagnati in questi ultimi 20 anni. Oggi, il 2011 è con noi e il 3° raduno per FIAT 500 d'epoca "Sulla Strada di Annibale" non mancherà potete esserne sicuri.

Massimo Allegri
(La Thuile 30 giugno 2011)

1Carica da cui mi sono dimesso nel 2015.