Abbiamo 9 visitatori online

Immagine del logo Sulla Strada di Annibale
  • Home
  • 500 News
  • Garlenda XXXI raduno FIAT 500 d'epoca e derivate

Garlenda XXXI raduno FIAT 500 d'epoca e derivate

XXXI Raduno per FIAT 500 d'epoca e derivate a Garlenda

Altro giro, altra corsa e anche in questo caldo luglio 2014 siamo partiti dalla Valle d'Aosta alla volta di Garlenda per partecipare alla XXXI edizione del raduno per FIAT 500 d'epoca e derivate organizzato dal FIAT 500 Club Italia, il club di modello che vanta il numero più alto di iscritti al mondo.
Solita rapida incursione in segreteria, a salutare amici e amiche che compongono il simpatico staff del FIAT500 Club Italia e del "Punto Amico" e, come di consueto, primo giro panoramico per studiare la situazione e decidere come sfruttare al meglio il nostro weekend al XXXI raduno per FIAT 500 d'epoca e derivate a Garlenda assieme al neo iscritto dal Coordinamento Valdostano Danilo, che ha inaugurato la sua carriera di cinquecentista con una trasferta importante in tutti i sensi.

Dalla Valle d'Aosta a Garlenda per passione con la FIAT 500 d'epoca!

Il tempo variabile e il vento della crisi economica hanno segnato questa trentunesima edizione del raduno per FIAT 500 d'epoca e derivate di Garlenda che aveva come nazione ospite la Svizzera.

Il programma del XXXI meeting di Garlenda, sponsorizzato dalla Bardhal, sempre vario e di qualità, proponeva itinerari turistici (le gite alle "Grotte di Toirano"), balneari (l' Acqua Park "Le Caravelle") e percorsi da cinquecentisti come il GRAND TOUR, un anello che partendo in mattinata da Garlenda attraversava Pieve di Teco, Colle di Nava, Ormea, Garessio, Colle San Bernardo e riportava il cinquecentista a Garlenda nel tardo pomeriggio.

Musica sempre presente durante tutto il weekend con "Gente de Mâ", la disco dance di Maffy Dj, Bandacorta e l'orchestra "Beppe Montagna" per dare il giusto ritmo a tutti i partecipanti.

L'evento sportivo di questa edizione è stata la presentazione di alcuni modelli della Formula Monza 875, l'ennesima versione con cui la nostra beneamata FIAT 500 d'epoca ha potuto fornire alla storia dell'automobilismo il suo più che onesto contributo.

Un evento, quello delle Formula Monza 875, fortemente voluto da Ugo Giacobbe responsabile e curatore per il FIAT 500 Club Italia del Museo Multimediale della FIAT 500 d'epoca "Dante Giacosa" che, dopo molte appassionate ricerche, è riuscito a trovare questi meravigliosi modelli.

Uno stupendo esemplare di Formula Monza 875, pilotato ai tempi da Michele Alboreto per la Scuderia Salvati, è stato tra l'altro esposto al Museo Multimediale "Dante Giacosa" per tutta la durata del meeting.( lo potete ammirare in una delle foto qua sotto )

Gran finale a sorpresa quest'anno, per tutto il popolo cinquecentista intervenuto, con la premiazione al Parco Villafranca invece che al consueto "Ippodromo dei Fiori" di Villanova di Albenga. Qualche cinquecentista deluso per il mancato giro finale non si è potuto evitarlo ma i 3000 baci di Alassio e i 3000 calici di Asti Spumante docg messi a disposizione durante la premiazione finale hanno contribuito a riportare la serenità e l'allegria su molti volti.